in pista per crescere

Latina Alba Run, un traguardo diverso per la corsa dell’Opes

Grazie alla partecipazione i ragazzi seguiti dall'Associazione Il Girasole andranno in vacanza

LATINA – Una corsa all’alba con partenza alle sei del mattino, che ha richiamato più di cento atleti provenienti dalla provincia e tanti anche da Roma. L’immagine che resta impressa è quella di Sara e del suo papà in gara con la carrozzina da running, della loro grinta, dello sport che dà la carica e supera le barriere.  E’ Alba Run  “In pista per crescere” che si è tenuta domenica 21 luglio con partenza dalla parrocchia Maria Madre della Chiesa di Latina. Un traguardo diverso quello tagliato al termine dell’appuntamento che fa parte del circuito provinciale In corsa libera dell’Opes.

“Un percorso non semplice 14 km tra asfalto e sterrato, che ha regalato un bellissimo scenario alle prime luci del sole –  spiegano dall’associazione Il Girasole di Latina – Sudore, fatica, ma tanta gioia, perché non è stata la solita gara competitiva, qui si è vissuto il messaggio di solidarietà, correre per chi non può farlo, sostenere il progetto di vacanza dei ragazzi diversamente abili. Nella corsa anche il sostegno di atleti speciali, come una ragazza non vedente che ha concluso la gara percorrendo tutti i 14 km”. Gli atleti sono stati accolti al traguardo con la medaglia in ceramica realizzata dai ragazzi del Girasole.  Tanti i partecipanti anche nella camminata sportiva non competitiva di 5 km .

PROGETTO DI QUARTIERE – “Il sostegno è arrivato anche da diversi sponsor della città e non, e dagli stessi atleti. L’Alba Run In pista x crescere sostenuta dal parroco dei quartieri nuovi, Don Mario Sbaragia vuole essere più di una semplice corsa, vuole essere  uno strumento di solidarietà che aiuta il lavoro basato sul volontariato che l’associazione Il Girasole svolge da anni, ma anche uno di quei mezzi attraverso il quale aiutare a costruire una realtà territoriale, una tradizione, iniziare una storia di quartiere, attraverso il quale una comunità possa crescere e rafforzarsi”, aggiunge la presidente del Girasole, Patrizia Di Benedetto, che ringrazia “tutti gli sponsor , tutti gli atleti che hanno corso e camminato, i volontari e gli animatori dell’associazione e tutti coloro che domenica hanno rinunciato a qualche ora di sonno per vivere con noi un’alba diversamente bella”.
OBIETTIVO RAGGIUNTO –  Grazie al contributo di tutti i partecipanti, Il Girasole e i suoi ragazzi partiranno il 25 agosto per una settimana di vacanza a Padova.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto