la pronuncia

Appalto mense, il Tar respinge il ricorso di Vivenda: “Tutto regolare”

L'assessore Proietti: "Orgoglioso del lavoro degli uffici. Ora un servizio sempre migliore"

Shares

LATINA – E’ legittima l’assegnazione quinquennale dell’appalto del servizio mensa nel Comune di Latina. E’ arrivata in queste ore la decisione del Tar che ha respinto il ricorso presentato dalla cooperativa Solidarietà e Lavoro e dalla spa Vivenda, precedente gestore dell’appalto per i servizi di ristorazione nelle scuole comunali, presso i centri diurni dei disabili e per il centro anziani, oggi affidato alla Dussmann. Per i giudici amministrativi il ricorso proposto è in parte inammissibile e in parte infondato. E di più.

I giudici hanno accolto il ricorso incidentale dell’attuale gestore ritenendo che l’offerta in sede di gara del principale ricorrente andasse esclusa perché incompleta di un elemento essenziale e cioè l’indicazione del personale dipendente da impiegare per il servizio presso la scuola dell’infanzia San Marco e i nidi Babylandia, Il Trenino e Piccolo Mondo.

Soddisfatto l’assessore alla pubblica Istruzione Gianmarco Proietti: “E’ la prova che gli uffici stanno lavorando bene, ne sono orgoglioso. Per quanto riguarda le mense la ditta ora deve rispondere ai dettami del bando e noi saremo sul pezzo perché sia dato un servizio di qualità”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto