il racconto

E’ positivo al Covid-19 e va in giro, la sindaca di Roccagorga Piccaro chiama i vigili e lo insegue

L'uomo, un immigrato del Mali era saito su un pulman diretto a Sezze

Shares

ROCCAGORGA – Ha saputo di un caso di positività nella sua comunità, un ulteriore caso oltre a quelli emersi nei giorni scorsi dopo una festa, e quando ha intercettato il giovane positivo, un cittadino del Mali, vedendolo salire a bordo di un pullman di linea del Cotral, ha chiamato i rinforzi e lo ha fatto fermare. La protagonista della vicenda è la sindaca di Roccagorga Nancy Piccaro che in un post su Facebook ha raccontato quanto accaduto nel pomeriggio di venerdì.

“Voglio informarvi di un fatto spiacevole accaduto nella nostra comunità, – spiega –  che per fortuna però alla fine si è risolto nel miglior modo possibile. Nel pomeriggio venivo informata telefonicamente dalla Asl di un caso positivo attribuibile alla nostra comunità e riconducibile ad un soggetto originario del Mali e residente in una abitazione privata del nostro paese. Purtroppo però la persona in questione aveva interrotto tutte le comunicazioni con la Asl non rispondendo più al telefono”.

La Piccaro che si trovava in auto nei pressi dell’abitazione dell’uomo era stata colpita da un particolare: “La mia attenzione veniva attirata da una persona che in tutta fretta, con un bagaglio, saliva sul pulman di linea che si trovava a transitare. – racconta – Immediatamente ho seguito il pulman allertando il 112 , la Polizia Locale, il Cotral e la Asl e con un lavoro congiunto con le forze dell’ordine siamo riusciti a fermare il pulman presso la stazione ferroviaria di Sezze riuscendo ad intercettare la persona risultata positiva che stava scappando e a metterla in sicurezza ( infatti ora si trova in una struttura sanitaria) e a mettere in sicurezza tutte le altre persone presenti”.

Ringraziando tutti coloro che l’hanno aiutata, la prima cittadina conclude : “La salute è un bene comune, che va tutelato sempre, comunque ed ovunque”.

4 Commenti

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto