27 gennaio

Sulla facciata della Prefettura di Latina, il ricordo della Shoah

Il Prefetto Falco: "Quella bambina deve parlare a tutti, soprattutto ai ragazzi"

LATINA – L’immagine della bambina con il cappottino rosso di Schindler’s List proiettata sulla facciata del Palazzo della Prefettura ricorderà oggi, ai cittadini di Latina, la Giornata della Memoria: per non dimenticare la Shoah.

“Abbiamo scelto un’immagine altamente evocativa, perché ciascun cittadino, anche i più giovani, possano ricordare il messaggio importante che la storia ci ha lasciato con quegli eventi: rifiuto della violenza, senza se e senza ma.  Un messaggio che non deve essere trascurato nemmeno in un momento così delicato e difficile, in cui non è consentito organizzare manifestazioni in presenza”, spiega il prefetto di Latina, Maurizio Falco che, a mezzogiorno, in una cerimonia ristretta, raggiungerà il Monumento ai Caduti di tutte le guerre, in Parco Falcone e Borsellino, per deporre una corona. Lo farà a nome di tutti i cittadini della provincia di Latina.

“Quel manifesto che proietteremo sul palazzo della Prefettura, tratto da una  scena del film Schindler’s List, ricorderà forse a tutti anche una piccola Anna Frank, e le tante testimonianze di quel periodo che devono continuare a gridare a tutti noi il loro forte significato. Soprattutto ai ragazzi che sono distanti da quegli eventi, perché non si affievolisca in loro il senso di responsabilità che li deve guidare nei comportamenti. La storia, per dirla con De Gregori, siamo noi, e non è solo quella che leggiamo nelle pagine di un libro”, ha detto il prefetto Falco.

Qui su Radio Immagine

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto