si era ammalato 15 mesi fa

La scomparsa di Filippo Mondelli, il dolore di Alessio Sartori, il saluto della sindaca Gervasi

Sabaudia in lutto per la morte dell'atleta del canottaggio

SABAUDIA – “E’ con grande sgomento che apprendo della scomparsa di Filippo Mondelli, atleta appartenente al Gruppo Sportivo della Guardia di Finanza ma rappresentante dell’intero mondo remiero italiano e dello sport in generale. Un campione in acqua e nella vita, che ha saputo combattere a testa alta e con piena determinazione una battaglia che non gli ha lasciato scampo e di fronte alla quale anche noi, quest’oggi, siamo obbligati a piegarci”. La sindaca di Sabaudia Giada Gervasi esprime così il suo abbraccio a nome di tutta l’Amministrazione comunale e della comunità, alla famiglia dell’ex campione del mondo di canottaggio morto oggi per un tumore osseo a soli 26 anni. “Al III Nucleo Atleti Fiamme Gialle di Sabaudia le mie più sentite condoglianze, nella consapevolezza che questo profondo momento di lutto rappresenta il dolore di una città intera”, scrive la Gervasi.

E’ poi l’assessore allo Sport e vicesindaco del Comune di Sabaudia, Alessio Sartori,  già olimpionico di canottaggio, a pubblicare la foto più commovente del campione appena scomparso, con la mano alzata in un saluto rivolto a chi lo ha seguito e amato: “Apprendo questa notizia che mai mi sarei aspettato. Un gigante che ha lottato con tutto se stesso. Grande uomo. Grande campione. Buon viaggio Pippo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto