IO APRO

Riaperture, anche alcuni commercianti pontini a Roma per protestare

Procaccini: "Queste categorie meritano di essere ascoltate"

LATINA – Oggi a Roma l’iniziativa Io Apro promossa da Fratelli D’Italia per chiedere riaperture più celeri alla quale hanno preso parte anche commercianti e operatori della provincia di Latina. Davanti  Montecitorio, su iniziativa delle associazioni di ristoratori e con il coinvolgimento di estetisti, gestori di palestre, tassisti e partite Iva, l’appuntamento conclusivo di un tour già approdato in altre  piazze italiane per chiedere al Governo di riaprire le attività e tornare a lavorare in sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento del virus.

Dalla provincia di Latina si leva la voce dell’europarlamentare di FDI-ECR, Nicola Procaccini. “Le chiusure ad oltranza delle attività commerciali senza adeguati ristori e senza prospettive, rappresentano il fallimento delle politiche dei governi Conte e Draghi di fronte all’emergenza economica. Piuttosto che il rispetto delle prescrizioni sanitarie, si continua a perseguire il criterio dei codici ateco. Ogni palestra, ristorante, bar o esercizio commerciale è diverso dall’altro per ampiezza, tipologia, disponibilità di spazi all’aperto, etc… Possibile che questo non conti nulla? D’altra parte, ricordo bene quando si utilizzarono i protocolli dell’Inail per fornire agli esercenti le indicazioni per svolgere la propria attività, nel rispetto dell’emergenza sanitaria e dei clienti. Inducendo gli imprenditori ad adeguarsi e costringendoli ad investire ingenti risorse economiche. Poi, il governo ha cambiato linea, dimostrando di non avere alcuna fiducia nella capacità degli italiani di adeguarsi alle regole che pure aveva loro fornito. Ecco perché mi sento di fornire il sostegno e la solidarietà alla protesta dei commercianti e delle categorie che oggi e mercoledì scenderanno in piazza a Roma in due diverse manifestazioni ”.
“Queste categorie  – aggiunge l’europarlamentare pontino – meritano di essere ascoltate, il governo deve adoperarsi per garantire progressive riaperture in sicurezza. Ristoratori, gestori di palestre e impianti sportivi, commercianti, partite iva sono stremati da mesi di chiusure attuate senza tenere in alcun conto le esigenze di un settore importante per la nostra economia. A decine di migliaia di commercianti e professionisti sono stati garantiti rimborsi ridicoli, in percentuali minime rispetto al fatturato perso, e per molti di loro c’è anche la beffa di essere ancora in attesa dei rimborsi della cassa integrazione anticipata ai rispettivi dipendenti”, conclude Procaccini.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quotidiano Online di Latina

Proprietà del sito Cod. Fisc. SLVLSN72H15E472O

Testata Giornalistica Registrata presso il Tribunale di Latina n. 06/2016 dalla Consultia Group S.r.l.

Concesso in Uso per i Contenuti alla Radio Immagine Uno S.r.l. p.iva 02064050590

Testata Registrata presso il Tribunale di Latina al n. 490 del 28.02.2003

Concesso in Uso per la Commercializzazione a Mondo Radio S.r.l. p.iva 02690280595

Email Redazione
Aprile: 2021
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Tutti i diritti sono riservati - Lunanotizie.it - SLVLSN72H15E472O

In Alto