il provvedimento

Latina, lavori in corso al Morbella, ordinanza di chiusura dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco

I negozianti increduli portano via gli scatoloni

LATINA – Da oggi il centro commerciale Morbella di Latina è chiuso. I commercianti ieri, dopo la notifica del provvedimento da parte della Polizia locale, hanno fatto gli scatoloni per portare via la merce dai locali. Una batosta che arriva dopo il sopralluogo dei vigili del fuoco sui lavori in corso all’interno di quello che è il primo centro commerciale del capoluogo pontino in termini di anzianità di servizio. “Stiamo realizzando il nostro futuro” si legge in uno striscione appeso all’esterno per giustificare il disagio dei lavori  che hanno comportato fra le altre cose il puntellamento del seminterrato per la demolizione parziale di un solaio tra l’autorimessa e il centro commerciale. Una situazione che – secondo i vigili del fuoco – è incompatibile con la presenza di persone all’interno della struttura.

L’ordinanza di chiusura (qui il testo) è stata notificata al Presidente del Consorzio dei commercianti del Morbella dopo che la stessa era stata pubblicata sull’Albo Pretorio del Comune e prevede che il Centro potrà riaprire solo se saranno prese le misure necessarie a ripristinare le condizioni di sicurezza, lavori che  il Comune intima di fare entro 30 giorni.

Vi si legge: “Si sono constatate carenze in materia di sicurezza antincendio in merito alle compartimentazioni; in particolare tra il piano autorimessa e la zona commerciale, del gruppo di pompaggio, del gruppo elettrogeno, del quadro elettrico a servizio delle pompe di sollevamento, del deposito ingrosso abbigliamento (per la realizzazione di una comunicazione, con semplice porta metallica verso l’autorimessa, nella zona della rampa); alla presenza dei gruppi motori climatizzatori nell’autorimessa; alle non conformità del gruppo elettrogeno, dei filtri a prova di fumo posti a separazione tra l’autorimessa e la zona depositi, e della zona lavaggio realizzata nell’autorimessa; al danneggiamento di alcune porte resistenti al fuoco nel locale autorimessa, in corrispondenza del deposito bar”.

Un atto dovuto da parte del Comune dopo la perizia dei vigili del fuoco, i commercianti però  – ieri sera – erano increduli, presi alla sprovvista: nessuno immaginava la sorpresa che è poi arrivata.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto