scoprire il territorio

Villa Iaccarini diventa ostello: 38 posti letto nel Parco dei Monti Aurunci

Domenica 22 doppio appuntamento nell'area naturale tra suoni divini e Natura in Campo

FONDI  – Un ostello con 38 posti letto fa da punto di partenza a una rete di sentieri tracciati dal Cai nel Parco Regionale dei Monti Aurunci. La struttura è stata realizzata dall’Ente ristrutturando Villa Iaccarini, nel valico di San Nicola, tra i comuni di Itri e Campodimele e in questi giorni assegnata a una cooperativa di giovani under 35 che la gestirà.

“Due anni fa il Parco si è aggiudicato un importante bando della Regione Lazio per itinerari giovanili, finalizzato alla  realizzazione di stazioni di sosta, ovvero centri di aggregazione giovanile dove fare musica e cultura, e di stazioni di posta, quindi veri e propri ostelli, con il vincolo che dovevano essere recuperati edifici preesistenti da affidare alla gestione di giovani. Noi abbiamo partecipato a quest’ultimo, ci siamo messi al lavoro, ora è pronto e contiamo di aprirlo per fine settembre al massimo nel mese di ottobre. Una risposta importante per il territorio sia in termini di occupazione giovanile, sia in termini di offerta turistica in un territorio che sconta da anni lo spread tra bellezze naturali e carenza di posti letto”, aggiunge De Marchis.

Un posto per camminatori e amanti del trekking: “Dall’ostello parte una rete di sentieri che si distribuisce lungo tutti i 20 ettari del Parco, 250 chilometri di sentieri indicati e mappati. Mi auguro, e lo dico da latinense,  che sempre più latinensi scoprano questa bellissima zona nel sud della provincia”.

APPUNTAMENTO NEL PARCO – Intanto, l’occasione per visitare una delle aree del Parco Regionale dei Monti Aurunci è per domenica prossima nell’ambito degli eventi estivi ed è Suoni “divini” tra le radici della nostra regione manifestazione promossa dalla Regione Lazio organizzata dall’Ente in collaborazione con il Parco degli Ausoni e il Parco Riviera D’Ulisse.

“L’idea è quella di valorizzare i prodotti di Natura in Campo, ovvero i prodotti realizzati interamente all’interno delle aree protette – spiega de Marchis –  Si potrà visitare Il monumento naturale di Settecannelle, un bellissimo monumento naturale che si trova nel Comune di Fondi  e che  è gestito da noi, e poi la sera sulla terrazza del castello Baronale di Fondi degustare vini del territorio e ascoltare un concerto”.

Si comincia alle 16,30 con la visita guidata al monumento naturale Mola della Corte Settecannelle-Capodacqua (max 20 persone, prenotazione obbligatoria; poi, dalle 17:30 e fino alle 23 in piazza del Castello Caetani c’è l’area mercato Natura in Campo; alle 20 la presentazione di Natura in Campo con  il racconto dei vini del territorio e la degustazione sulla terrazza del Castello Baronale di Fondi (max 60 persone). Alle 21 concerto di musica classica con Alive Duo di Flavia di Tomasso al violino e Valentina Pellecchia alla chitarra. Per accedere all’evento è necessario il Green pass.

 

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto