l'esperienza

Autismo, a Latina bimbi a scuola di normalità con le colonie estive. Monia Magliocco: “E’ la vera inclusione”

L'associazione LatinaAutismo traccia un bilancio dell'esperienza fatta grazie alla collaborazione con il Comune

LATINA – Dodici bambini con disturbo dello spettro autistico quest’estate, a Latina, hanno potuto sperimentare un mese di colonia estiva con giochi collettivi, amici, acquapark e tutto il resto. Una preziosa esperienza di normalità: “Il bilancio è tutto positivo – spiega la presidente di LatinaAutismo Monia Magliocco –  la colonia è stata un momento felice sia per i bambini che per noi genitori. Un progetto sperimentale che ha funzionato e che ci ha dato tanta energia e la carica giusta per andare avanti. Il consiglio direttivo della nostra associazione si riunirà presto per parlare delle attività da avviare e ovviamente già della prossima colonia”.

La notizia potrebbe sembrare banale e passare inosservata, se non fosse che i bambini autistici di solito si trovano esclusi da questo tipo di attività per ovvie ragioni: per essere al sicuro in ambienti nuovi hanno infatti bisogno di essere “accompagnati” e i loro genitori, in assenza di assistenza specialistica, non si sentono sicuri e preferiscono magari tenerli a casa. D’estate, lontano dalla scuola, tutto questo produce regresso. “I bambini a casa cadono nelle loro stereotipie continue, questa invece è stata una continuazione della scuola, un mese intero di normalità: dobbiamo lottare per questo”, aggiunge la presidente di Latina Autismo ringraziando per la collaborazione “il Comune di Latina, le associazioni e tutte le assistenti e gli animatori delle colonie che hanno aiutato i nostri figli a vivere momenti di divertimento e gioco condiviso con altri ragazzi della stessa età e normotipo, in un ambiente altamente motivante e inclusivo”.

“E’ questa la vera inclusione”.

ASCOLTA

A SETTEMBRE – Intanto LatinaAutismo ha organizzato in collaborazione con Istituto  Vaccari di Roma un corso teorico pratico per massimo 25 docenti curricolari e di sostegno sulla Comunicazione Aumentativa e Alternativa (C.A.A.) che si terrà dal 4 al 18 settembre 2019 presso l’Istituto comprensivo Aldo Manuzio di Latina Scalo: “Il corso presenterà un insieme di tecniche, strategie e tecnologie rivolte all’alunno che non parla, ai docenti e all’ambiente scolastico ai quali è richiesta grande collaborazione per migliorare la relazione e la partecipazione in classe”, spiegano dall’Associazione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto