le nuove misure

Nuovo Coronavirus, anche al Goretti di Latina e negli altri ospedali pontini la tenda da campo “pre-triage”

Oggi la ricognizione della protezione civile anche al Fiorini, San Giovanni di Dio e Dono Svizzero

Shares

LATINA – La protezione civile ha svolto  oggi una ricognizione per verificare dove installare le tende pre-triage negli ospedali Goretti di Latina, Fiorini di Terracina, San Giovanni di Dio di Fondi e Dono Svizzero di Formia. E’ una delle ulteriori misure preventive predisposte dalla Regione Lazio contro la diffusione del Coronavirus. La procedura è di urgenza e dunque le tensostrutture che sono destinate al controllo dei pazienti che afferiscono al pronto soccorso, prima che entrino fisicamente in ospedale, potrebbero essere installate già a partire da domani.  In tutto sono 31 gli ospedali interessati alla misura tra la capitale e il resto della regione.

Tra le altre misure, la Regione ha disposto il potenziamento del numero di emergenza 112 che avrà una linea dedicata al Covid 19: “A conti fatti mi sembra evidente come le strutture sanitarie della nostra regione siano attrezzate per sostenere l’impatto con questa emergenza e siamo convinti che l’intero sistema possa reggere l’urto anche davanti ad una possibile escalation di contagi, nella speranza che ciò non accada – commenta il presidente della commissione sanità Giuseppe Simeone – Ho apprezzato le parole pronunciate dall’assessore D’Amato durante la seduta della commissione dedicata all’emergenza Covid 19, in particolare la scelta di centralizzare gli interventi all’istituto Spallanzani, centro d’eccellenza nazionale ed europeo, nonché orgoglio della sanità laziale”.

In sede di Commissione, l’assessore alla Sanità Alessio D’Amato ha parlato di una rete infettivologica solida nel Lazio, con 340 posti letti  a cui vanno aggiunti altri 179 posti relativi all’isolamento.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto