l'inchiesta

Ultraleggero precipitato tra Cisterna e Aprilia, velivolo sequestrato per accertamenti

Ricoverati i due coniugi che erano a bordo

LATINA – E’ stata aperta un’inchiesta per far luce sull’incidente aereo che sabato ha coinvolto un ultraleggero decollato dalla pista Le Grugnuole di Nettuno e poi  precipitato intorno all’ora di pranzo nelle campagne tra Cisterna e Aprilia. Mentre restano ricoverati all’ospedale Santa Maria Goretti di Latina, il militare dell’aeronautica in pensione che era ai comandi del velivolo e sua moglie, la Procura indaga sulle responsabilità e ha disposto il sequestro del mezzo. Un problema tecnico, un guasto ai motori, infatti sarebbe la causa dell’incidente che solo grazie alla perizia del pilota e alla presenza di un’area di campagna nel tratto in cui è stato effettuato l’atterraggio di emergenza, non si è trasformata in tragedia.

Il pilota quando ha capito di essere in difficoltà ha iniziato subito tutte le manovre necessarie a evitare un impatto drammatico azionando la leva del paracadute balistico in dotazione agli ultraleggeri da alcuni anni. L’operazione è riuscita e nonostante le fratture, A. M. 64 anni e la donna sono vivi.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto