covid-19

Secondo bagnino positivo a Sabaudia, Casati: “Cade il teorema dei negazionisti. A chi non usa la mascherina dico auguri”

Appello del manager della Asl di Latina a contattare il numero verde 800118800

Shares

LATINA –  “I contagi di oggi sono un duro colpo per i negazionisti. A chi non usa la mascherina dico semplicemente: tanti auguri”. Il direttore generale della Asl di Latina Giorgio Casati parla dopo ore pesanti e giornate difficili, con la notizia, arrivata fresca, di un secondo bagnino positivo al Covid-19 allo stabilimento Lido Azzurro di Sabaudia che è stato chiuso, e il rischio che la nuova ondata di contagi che si sono diffusi tra ragazzi, ne generino altri, anche in una quantità considerevole. Del resto passare da uno a 6, il passo è stato breve.

“Fino ad ora abbiamo beneficiato delle misure di contenimento. Ora basta un rientro dall’estero, una scintilla e si accende un focolaio. E’ quello che è accaduto in questi giorni tra un gruppo di amici che hanno frequentato locali di Latina che ora vanno presidiati”, dice Casati riferendosi al Bar 111, alla pizzeria Scacco Matto e alla discoteca l’Ombelico a Latina. Poi ci sono Il Gabbiano da cui è partita la catena e il Bar l’Incontro a Sabaudia.

All’origine della nuova catena di contagi potrebbe esserci stato un rientro dalla Spagna, ma è solo solo ipotesi: “E’ oggettivamente complicato avere certezze. Quello che conta ora è contenere, evitare che altre persone si contagino. Trovare chi è stato a contatto e isolarlo, è fondamentale. Chi è stato sulla spiaggia Il Gabbiano di Sabaudia dal  26 al 30 luglio  e chi è stato all’Ombelico alla festa del 28 luglio deve chiamare l’800 118 800“.

Quella al numero verde del Lazio, dell’emergenza Covid-19 è la telefonata che consente da una parte di essere controllati e quindi di essere più sicuri; e dall’altra, alle autorità sanitarie, di valutare i comportamenti e i contatti avuti dalle persone a rischio e prendere le migliori decisioni. Tante chiamate sono già arrivate e continuano ad arrivare in queste ore.

Stiamo valutando di aprire un drive-in per processare tutte queste persone. Fare subito il tampone non serve, bisogna aspettare alcuni giorni, intanto è necessario stare a casa. Molti usciranno rapidamente dall’isolamento domiciliare. Diverso è il caso del personale del Gabbiano, perché essendoci due casi di positività all’interno della stessa struttura, tutti devono stare in isolamento. Ripeto: chiamate l’800118800, è importante”:

Ascolta Casati

4 Commenti

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto