cronaca

Terracina, lite in famiglia arriva la polizia e trova in casa esplosivo e detonatori

Sul posto anche gli artificieri

TERRACINA –  Candelotti di esplosivo, detonatori e micce in quantità è quanto hanno trovato gli agenti del commissariato di Terracina nella tarda serata di ieri (venerdì 23 ottobre) arrestando G.C. 57 anni per il reato di detenzione di materiali esplodenti.
Il controllo è scattato dopo una lite familiare avvenuta nella tarda mattinata di ieri che aveva richiesto l’intervento della Volante e, a una perquisizione dell’abitazione, era stato trovato un  fucile semiautomatico Beretta e una canna da fucile sempre Beretta detenuti illegalmente dal momento che la compagna dell’arresto che le aveva dichiarate, aveva detto di custodirle ad un altro indirizzo.
E’ stato così che gli investigatori hanno deciso di proseguire le ricerche trovando un vero e proprio arsenale composto da 13 candelotti di esplosivo da cava da 25 cm., del diametro di 3 cm, un candelotto esplosivo da cava da 15 cm e due detonatori a miccia, oltre a una micce a lenta combustione  di varie misure.
Vista la pericolosità dell’esplosivo rinvenuto, sul posto sono intervenuti gli specialisti del Nucleo Artificieri Antisabotaggio della Questura di Roma che lo hanno preso in consegna.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto