lavori dopo Pasqua

Strade pontine, l’Anas investirà 125 milioni per Pontina, Appia, Monti Lepini e Terracina-Prossedi

Il Prefetto Falco: "Lavorare in maniera coordinata tra tutti gli attori"

LATINA – Buone notizie per le strade della provincia di Latina. Le ha date il prefetto Maurizio Falco al termine di un incontro con l’Anas che si è svolto in prefettura, con la partecipazione del vicequestore Gianluca Porroni che dirige la Polizia Stradale sul territorio, per mettere al centro il problema della sicurezza sulle grandi arterie tornate sotto la gestione dell’Anas. Nonostante i grandi passi in avanti fatti, è sotto gli occhi di tutti la differenza ancora esistente, per esempio, tra il tratto romano della Pontina e quello, pure trafficatissimo, che ricade nel territorio della provincia di Latina.

“Il ruolo della prefettura – ha spiegato Falco  – è quello di catalizzatore, di raccordo, un metodo di lavoro condiviso da tutti”. L’Anas ha annunciato lavori per 125 milioni sulla Pontina, sull’Appia, la Monti Lepini e la Terracina-Prossedi. Il via dopo Pasqua con il rifacimento del manto stradale, il ripristino della segnaletica orizzontale e verticale, la sistemazione e messa in sicurezza delle barriere e la pulizia del bordo strada, ma sulla Pontina saranno anche attivati bypass nei tratti ad altissima densità di traffico.

L’Anas – ha spiegato l’ingegner Marco Moladori – ha già speso 7,8 milioni  in un anno solo per rimuovere i rifiuti dalla Pontina e realizzare le prime pavimentazioni, ora l’obiettivo è portate la strada al livello delle altre statali.

La necessità è un intervento prima della stagione estiva quando – covid permettendo – le località turistiche della provincia di Latina saranno prese d’assalto.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto