buona sanità

Cura dell’infarto, Goretti al top: l’ospedale di Latina è primo in Italia e 10° in Europa

Il direttore della Uoc Francesco Versaci: "Soddisfatti di aver creato una struttura che funziona come un orologio"

LATINA – L’ospedale di Latina è il primo in Italia per il trattamento dell’infarto miocardico acuto. Con 509 casi in un anno, ben più di uno al giorno, la Uoc-Utic diretta dal professor Francesco Versaci ha risalito negli ultimi anni la classifica stilata dalla Società Italiana di Cardiologia e Emodinamica sulla base del numero di interventi di angioplastica primaria eseguiti, e  ora è in vetta. E c’è di più: perchè il Goretti è anche nelle prime 10 posizioni in Europa ed è quarto in Italia e primo nel Lazio per angioplastiche coronariche, interventi eseguiti non in emergenza, ma in elezione, su pazienti affetti da patologia coronarica.

L’estate non poteva aprirsi in modo migliore per l’Unità operativa complessa e di terapia intensiva coronarica  – rimasta  ovviamente No Covid  – e che ha continuato a lavorare intensamente per tutto il periodo più difficile della pandemia.

“Siamo soddisfatti soprattutto perchè l’insieme di questi dati dice che al Goretti c’è una cardiologia completa: qui non si tratta solo l’infarto, ma anche tutte le patologie cradiovascolari. Lo scorso anno abbiamo lavorato tantissimo è vero, ma abbiamo soprattutto creato una struttura capace di funzionare come un orologio – sottolinea Versaci –  C’è una rete che ci collega con il territorio, con il 118 e la popolazione è informata e lo dimostra.  Riceviamo oltre 10mila chiamate l’anno, 60 al giorno per trasmissioni di elettrocardiogramma anche dagli altri presìdi, dai pronto soccorsi, dai medici e questo dice che è tutta la rete dell’infarto a  funzionare”.

La sfida prosegue e non soltanto per restare in vetta alla classifica: “Il risultato  fa piacere, ma la verità è che non ci interessa essere primi, piuttosto aver creato un centro di eccellenza in grado di soddisfare le richieste del territorio. Quello che voglio – aggiunge Versaci –  è avere un reparto in cui sia l’intera equipe a funzionare. Io sto insegnando a tutti i miei specialisti ad essere primi,  i pazienti devono poter contare su ognuno come se fosse il migliore, con me o senza di me, e il mio obiettivo è lasciare a Latina una cardiologia che funziona”. Come un cuore in forma.

 

17 Commenti

17 Commenti

  1. Manuel Berardo

    Manuel Berardo

    30 Giugno 2020 alle 6:24

    Gli orgogli, quelli belli! ❤️

  2. Susanna Nante

    Susanna Nante

    30 Giugno 2020 alle 6:29

  3. Savo Simonetta

    Savo Simonetta

    30 Giugno 2020 alle 6:51

    Fa molto piacere leggere notizie positive !!!!

  4. Tiziana Guerrini

    Tiziana Guerrini

    30 Giugno 2020 alle 7:18

    Ma se non sanno riconoscere neanche una tachicardia ventricolare…Che coraggio a dare queste notizie.

  5. Angela Della Longa

    Angela Della Longa

    30 Giugno 2020 alle 7:38

    Notizia positiva complimenti

  6. Giovanna Malizia

    Giovanna Malizia

    30 Giugno 2020 alle 7:38

    Bellissima notizia fa molto piacere

  7. Mel Angia

    Mel Angia

    30 Giugno 2020 alle 8:16

    Complimenti al Prossor Versaci e al suo costante impegno per la formazione di una equipe d’eccellenza

  8. Mimma Crivellari

    Mimma Crivellari

    30 Giugno 2020 alle 10:16

    Dall’apertura è sempre stata una realtà. Bravissimi tutti.

  9. Massimo Di Viccaro

    Massimo Di Viccaro

    30 Giugno 2020 alle 13:59

    Il problema sono i posti disponibili.

  10. Nunzio Santamaria

    Nunzio Santamaria

    30 Giugno 2020 alle 14:25

    Ospedale ricettacolo di raccomandati…

  11. Fabiola Toti

    Fabiola Toti

    30 Giugno 2020 alle 14:40

    arrivarci..se entri al P.s. di Latina non sai se arriverai al reaparto!!! cmq complimenti!!!

  12. Ale Di Grazia

    Ale Di Grazia

    30 Giugno 2020 alle 15:07

    Fantastico

  13. Antonia Pantera

    Antonia Pantera

    30 Giugno 2020 alle 15:33

    È una notizia molto bella, ma sarebbe ancora meglio poter prevenire i problemi, che non poterli solo curare dopo, seppur egregiamente. Purtroppo ciò non avviene, è impossibile prendere appuntamenti…

  14. Giovanna Ferrucci

    Giovanna Ferrucci

    30 Giugno 2020 alle 17:43

    Tanti complimenti

  15. Angelo Sciarretta

    Angelo Sciarretta

    30 Giugno 2020 alle 17:47

    Ho forti dubbi su questa notizia.

  16. Marco Cardinali

    Marco Cardinali

    30 Giugno 2020 alle 17:53

    Sono stato operato li e vi posso dire che sono bravissimi

  17. Cardio Patico

    30 Giugno 2020 alle 19:54

    Tre giorni passati nella bolgia del Pronto soccorso su una barella. Sono cardiopatico con pregressa ischemia per un infarto del miocardio. A gennaio mi sono rivolto alle cure di questi bravi medici, che dopo tre giorni, con blocco di branca dx, angina ed elettrocardiogramma non regolare, per il quale mi hanno trattenuto per potermi farmi visitare dai luminari, ma non ho visto nessuno. Al terzo giorno sono tornato a casa….. Un Grazie a questi Medici da primato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto