arrivate le prime 23 dosi

Vaccino anti Covid-19, dal 24 agosto la sperimentazione nel Lazio: ecco come diventare volontari

Requisiti e contatti per entrare nella sperimentazione

Shares

Con un video pubblicato sui social l’Unità di Crisi della Regione Lazio ha reso noto che sono arrivate all’ospedale  Spallanzani di Roma le prime dosi del vaccino “per esclusivo uso sperimentale”. I 23 flaconcini sono stati riposti nei frigoriferi dell’ospedale e dal 24 agosto saranno somministrate a 90 volontari.

“E’ un vaccino completamente made in Italy pronto ora alla fase di sperimentazione sull’uomo. Finanziato dalla Regione Lazio con un investimento da 5 milioni insieme al Ministero della Ricerca”, ha detto il presidente della Regione Lazio Zingaretti.

COME DIVENTARE VOLONTARI  – Per partecipare alla sperimentazione c’è un indirizzo: dirsan@inmi.it al quale indicare le proprie generalità e la propria volontà, ma sarà l’Istituto a selezionare le domande dei volontari che devono essere: sani, non aver contratto il Covid, non aver partecipato ad altre sperimentazioni, avere età compresa tra i 18 e i 55 anni, oppure tra i 65 e gli 85 anni e iscritti al servizio sanitario nazionale.

L’impegno consiste  – si legge ancora sul sito dell’Istituto – in una visita per valutare lo stato di salute e, sé idonei, a successive 8 visite nel corso di 7 mesi. La durata media che ciascuna visita è di circa 30 minuti e il giorno della vaccinazione sarà chiesto di restare in osservazione presso l’Istituto nazionale malattie infettive per circa 4 ore. Per il tempo è l’impegno richiesto è prevista un’indennità adeguata alla vigente normativa.

Si può chiamare anche il numero 06 5517 0203 dalle 9 alle 17

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto