in Regione Lazio

Simeone non è più presidente della Commissione Sanità: il saluto

"Non mancherà il mio lavoro in qualità di consigliere regionale e capogruppo di Forza Italia"

LATINA – Perde la guida della commissione regionale Sanità, il consigliere pontino Giuseppe Simeone. Nella fase del cambio della guardia previsto dal regolamento, che ha visto entrare come presidente e vice della commissione cultura, i colleghi pontini Pernarella e Forte, Simeone traccia un bilancio e dà il benvenuto al successore Rodolfo Lena.

“Si è chiusa oggi una fase importante nel mio percorso all’interno del consiglio regionale del Lazio in qualità di presidente della commissione regionale sanità. A seguito delle elezioni, previste dalla norma ogni due anni e mezzo, per il rinnovo delle cariche ho lasciato infatti il ruolo di presidente della commissione sanità. All’inizio di questa legislatura, l’opposizione contando su 7 componenti dei 13 in commissione aveva espresso, a giugno 2018, nella mia persona, il presidente della commissione. Gli equilibri nelle ultime settimane sono totalmente mutati con l’ingresso ufficiale in giunta del Movimento 5 Stelle che ha portato il presidente Zingaretti ad avere la maggioranza netta in consiglio ed in tutte le commissioni consiliari. Situazione che lo ha portato, legittimamente e come nell’ordine delle cose, a riappropriarsi del ruolo guida che ad una maggioranza spetta nelle commissioni di riferimento. Auguro al neo eletto presidente Rodolfo Lena i migliori auguri di buon lavoro certo che saprà svolgere un compito così importante con l’attenzione e il rigore che merita. Ho svolto questo ruolo con passione e correttezza sul piano politico istituzionale convinto che in una materia tanto importante, così vicina ai cittadini, non possano esistere bandiere o veti incrociati ma solo costanza e lavoro per la risoluzione delle problematiche esistenti. Continuerò a portare avanti, in qualità. Sono stati tre anni intensi, in cui ho posto tutto il mio impegno, la determinazione e la dedizione alla base di ogni azione e scelta compiuta con l’unico obiettivo di tutelare l’interesse dei cittadini, di dare risposte ai territori sotto il profilo dei servizi e dell’implementazione della rete territoriale di assistenza. Lascio la presidenza della commissione nel momento in cui sta riprendendo, anche grazie all’uscita dal commissariamento, l’attività ordinaria anche sul piano legislativo ma non mancherà il mio lavoro in qualità di consigliere regionale e capogruppo di Forza Italia, di componente della stessa con più determinazione che mai convinto che per la sanità del Lazio si possa fare di più e meglio, combattendo ogni discriminazione e tentativo di sottrarre servizi alle nostre comunità”, scrive in una nota l’esponente azzurro.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto