6-7-8 agosto

Caroso Festival, tre giorni di chitarra tra Sermoneta e Lanuvio

Apertura sui Lepini al Bastione San Sebastiano

LATINA – Tre giorni di musica per chitarra e grandi interpreti per la XXVI edizione del Caroso Festival in programma venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 agosto tra Sermoneta e Lanuvio con la direzione artistica di Stefano Raponi. Ogni performance sarà ad ingresso gratuito, ma in numero limitato dalle norme anti-covid (tra le 40 e le 50 in base a dove si svolgeranno).

Ad aprire la rassegna venerdì alle ore 19.15 presso il Bastione San Sebastiano di Sermoneta sarà il russo Evgeny Beleninov proponendo musiche di Scarlatti, Bach, e Mangoré.

Il secondo concerto della rassegna vedrà protagonista Simone Salvatori in scena sabato 7 agosto sempre presso il Bastione San Sebastiano di Sermoneta con inizio alle 19.15. Salvatori giocherà in casa essendo originario di Latina ma con una notevole esperienza acquisita che lo ha portato ad esibirsi a livello internazionale e a vincere numerosi concorsi e borse di studio. Renderà omaggio a John Dowland, San, de Saint Luc, De Visée e Francesco da Milano.

La chiusura, programmata per  domenica 8 agosto presso lo storico Teatro Comunale Don Bosco a Lanuvio dalle ore 21, sarà affidata a Michele Di Filippo, considerato tra i più giovani talentuosi interpreti della chitarra classica, originario di Genzano di Roma a soli 16 anni ha iniziato i suoi primi concorsi a livello nazionale, ottenendo sempre consensi di pubblico e critica. Durante il suo concerto proporrà un toccante percorso tra le note di Roland Dyens.

La rassegna è come sempre ideata e diretta dal maestro Stefano Raponi e si avvale del patrocinio dei comuni che ospitano di volta in volta l’evento con il supporto degli sponsor Officine Ceccacci e Oc Progetti.  Per avere ulteriori informazioni sulla manifestazione si può visitare il sito ufficiale www.carosofestival.it.

 

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto