il video

Sui Lepini scoperto un “gruppo criminale strutturato e pronto a sparare”

Dopo il sequestro di quasi 8 chili di droga, l'analisi del dirigente della Mobile Giuseppe Pontecorvo

LATINA –Un un gruppo criminale molto ben organizzato e strutturato e all’occorrenza pronto ad aprire il fuoco”. Commenta così l’operazione messa a segno ieri sulla Pontina, il dirigente della  Squadra Mobile della Questura di Latina, Giuseppe Pontecorvo.

Tre persone  arrestate, tre chili e mezzo di cocaina e quattro chili di hashish, che alla vendita al dettaglio avrebbero fruttato oltre duecentomila euro ne sono la prova: “Abbiamo trovato la droga in un’autovettura di grossa cilindrata  modificata con un “sistema” consistente in una botola occultata e sigillata resa invisibile all’interno del cofano ed azionabile con un sistema di pistoni idraulici; poi due pistole, di cui una con matricola abrasa, sei fucili, alcuni dei quali con dispositivi di puntamento di precisione ed uno dei quali a canne mozze e innumerevoli cartucce e proiettili, sequestrati anche 60 mila euro che provano l’esistenza di un’attività florida e significativa”. (l’articolo prosegue dopo la pubblicità)

Gli arrestati, incensurati, svolgono apparentemente lavori normali, un fatto che li faceva sentire al riparo, liberi di muoversi sul territorio, mimetizzabili. E ora le indagini per ricostruire la rete dei contatti, degli acquirenti al dettaglio, degli spacciatori, delle modalità di spaccio e delle protezioni di tale sistema criminale ha spiegato Pontecorvo

ASCOLTA

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto