il messaggio

Latina, Coletta ai giovani: “Siete stati bravissimi nella prima fase, ora siate responsabili”

Il sindaco invita al rigore anche sulle spiagge libere

LATINA – “Siete stati bravissimi nella prima fase, ma ricordatevi di essere responsabili anche ora. Un contagio tra un gruppo di giovani avrebbe l’effetto di trasmettersi ai familiari e solo a metà giugno potremo davvero valutare il trend epidemiologico”. Lo ha detto il sindaco di Latina Damiano Coletta rivolgendosi ai ragazzi e invitandoli ad usare la mascherina: “Nei luoghi chiusi con accesso al pubblico e negli spazi aperti quando si è vicini ad altre persone rispettando il metro di distanza. Queste regole vanno osservate insieme”.

“Lo ripeterò sempre, dobbiamo farci tutti portatori di questo messaggio, l’epidemia non appartiene al passato”, ha detto Coletta che sabato ha fatto un giro  serale  nella zona dei pub che era super-sorvegliata. “Il prossimo ponte lungo (del 2 giugno ) sarà un test importante per tutti noi”.

IN SPIAGGIA – Un passaggio della conferenza stampa serale è stato dedicato anche a ricordare le norme in spiaggia quando venerdì comincerà ufficialmente la stagione balneare con la riapertura degli stabilimenti. Per le spiagge libere il Comune pensa alla gestione da parte di associazioni di protezione civile: “I tempi del bando ci porteranno ad essere pronti non prima della  metà giugno, ma prima di quella data non chiuderemo le spiagge libere. L’appello dunque è anche in questo caso a osservare scrupolosamente le norme di sicurezza”. 

3 Commenti

3 Commenti

  1. Simona Calcagnini

    Simona Calcagnini

    26 Maggio 2020 alle 21:24

    A sindaco mica c è solo il covid 19 ma quando la pulisci latina??? Vieni dalle parti del Morbella c è la paglia alta 2 metri pure i cani starnutiscono l immondizia sui marciapiedi non si può camminare deve tornare il colera dobbiamo morire di allergia è una vergogna

  2. Roberta Mancini

    Roberta Mancini

    27 Maggio 2020 alle 6:10

    Imbecilli,pero ‘poi quando succedono le tragedie allora erano tutti bravi ragazzi.

  3. Maurizi Antonio

    Maurizi Antonio

    27 Maggio 2020 alle 8:09

    TE stai a ricorda’ dei giovani in questo periodo nefasto e te li sei scordati per tutti gli sports che hai fatto traslocare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto