MUSICA

Leone d’Oro alla carriera a Luis De Pablo, presidente onorario del Festival Pontino

"Porto Latina e Sermoneta nel cuore", ha detto il compositore spagnolo

(nella foto la Sala de Pablo a Latina – foto Fondazione Campus di Musica)

LATINA – “Porto Latina e Sermoneta nel cuore”. Lo ha detto Luis De Pablo, Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia, presidente onorario del Festival Pontino di Musica dal 2010, compositore che ha donato alla  Fondazione Campus Internazionale di Musica un fondo manoscritto di 200 opere conservate a Latina presso l’Archivio di studi musicali Goffredo Petrassi.

“Per noi è stata una gioia – dice in una nota la Presidente del Campus Elisa Cerocchi  – Non poteva esserci notizia migliore nell’anno del cinquantenario purtroppo contraddistinto da tanti problemi legati al Covid-19, che hanno costretto la Fondazione a ripensare la sua programmazione, tra cui un omaggio al compositore che quest’anno compie novant’anni”.

Un rapporto di amicizia e di collaborazione quasi quarantennale avviato dall’indimenticato presidente e fondatore del Campus, Riccardo Cerocchi dopo la scomparsa di Goffredo Petrassi avvenuta nel 2003. “Molto presente nella programmazione musicale delle varie edizioni del Festival, de Pablo è presente a Latina con una Sala che porta il suo nome, adibita a biblioteca, nella sede del Campus.  Sentito al telefono questa mattina, il Maestro con la consueta affettuosità ha confermato di avere Latina e Sermoneta nel cuore e ha augurato lunga vita al Festival Pontino”, aggiunge Tiziana Cherubini responsabile organizzativa del Campus e del Festival Pontino alla quale abbiamo chiesto di raccontarci la storia che lega le comunità di Sermoneta e Latina e i seguaci del Festival Pontino a questo grande compositore spagnolo.

ASCOLTA

Luis de Pablo inaugurerà il 64° Festival Internazionale di Musica Contemporanea (25 settembre 2020) con un concerto a lui dedicato ed eseguito dall’Orchestra di Padova e del Veneto, diretta da Marco Angius, ben noti al pubblico pontino. Il concerto sarà preceduto dalla consegna del Leone d’Oro alla carriera.

“Il Leone d’Oro alla carriera – ha  comunicato ieri Ivan Fedele in conferenza stampa – è il riconoscimento all’opera magistrale del più grande compositore spagnolo vivente: Luis de Pablo. Artista sommo che ha saputo catalizzare le esperienze più significative dei linguaggi contemporanei in un idioma estremamente personale, profondo ed espressivo che ha trovato nei generi “misti” uno degli approdi preferiti. Il suo fertile artigianato ha sovente coniugato le esperienze della contemporaneità occidentale con istanze della musica extraeuropea per la quale il Maestro ha avuto sempre una speciale predilezione. Grande didatta e divulgatore, Luis de Pablo ha anche il merito di aver portato in Spagna, in un periodo politico difficile, un’idea forte di libertà d’espressione non soltanto in campo artistico”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto