sanità

“Carico gravoso al pronto Soccorso del Goretti, ma i nostri operatori lavorano in sicurezza”

La puntualizzazione e l'elogio al personale dei direttori di Ps e Professioni Sanitarie Rita dal Piaz e Roberta Biaggi

LATINA – “I nostri infermieri non sono a rischio”. Lo affermano in risposta ad alcune note sindacali Rita dal Piaz e Roberta Biaggi, rispettivamente direttrice della Uoc di Pronto Soccorso e direttrice facente funzioni della Uoc Professioni Sanitarie. “La situazione di sovraffollamento dei PS è nota a tutti,  ma presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Goretti non viene messa a repentaglio la salute degli operatori che lavorano in sicurezza, c’è infatti una netta distinzione tra aree Covid e non Covid”. Una diversificazione dei percorsi approntata già durante la prima fase dell’epidemia e  mantenuta anche quando la regione Lazio ha disposto la “rinormalizzazione” della rete ospedaliera, in estate, visto il calo dei contagi.

“Nelle aree Covid  – spiegano le due dottoresse – gli operatori accedono dopo aver indossato tutti i DPI idonei nelle zone adibite alla vestizione e quando escono dall’area Covid utilizzano le aree dedicate alla svestizione. Sicuramente il carico di lavoro in queste circostanze è gravoso, ma sono encomiabili  professionalità e spirito di abnegazione di tutti gli operatori nel prestare le cure a tutti i pazienti”.

Una parola anche per l’Azienda che – scrivono dal Piaz e Baggi – “sta operando in maniera continuativa  nell‘assunzione di personale per rinforzare gli organici”.

3 Commenti

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto