presente l'assessore d'amato

Covid, alla Bsp di Latina Scalo via alla produzione per l’Italia degli anticorpi monoclonali contro il Covid

Il sindaco Coletta: "Orgoglioso di questa realtà e del ruolo del nostro territorio"

LATINA – Questa mattina il Sindaco Damiano Coletta ha visitato lo stabilimento della BSP Pharmaceuticals di Latina Scalo, all’interno del quale è in corso una parte della produzione degli anticorpi monoclonali che verranno commercializzati dalla Ely Lilly, azienda farmaceutica americana con un sito produttivo nel Comune di Sesto Fiorentino. Nella giornata di ieri, con decreto del Ministro della Salute Roberto Speranza, è stata autorizzata la temporanea distribuzione dei medicinali a base di anticorpi monoclonali per il trattamento del Covid-19 e dunque una partita fondamentale nella lotta al Coronavirus si giocherà sull’asse Latina-Firenze che vede in prima linea Bsp e Ely Lilly. All’incontro dove va partecipare il viceministro Sileri, che invece non era presente.

«Sono orgoglioso – dichiara il Sindaco Coletta – che il nostro territorio ricopra un ruolo così importante nella lotta al Covid-19 e lo farà attraverso una vera e propria eccellenza come la BSP Pharmaceuticals. Colgo l’occasione per complimentarmi con il Presidente Aldo Braca per la capacità imprenditoriale dimostrata nel settore della ricerca. Come Sindaco e rappresentante di questa città ho fatto la mia parte affinché potesse arrivare il tanto atteso via libera all’utilizzo degli anticorpi monoclonali, la cui efficacia è stata accuratamente verificata, e sono fiducioso che la loro distribuzione possa contribuire in maniera significativa al superamento della pandemia. Inoltre, mi fa molto piacere di questa collaborazione che si è venuta a creare con Firenze nel nome del bene comune».
Alla visita nello stabilimento produttivo della BSP erano presenti anche il Sindaco di Firenze Dario Nardella, il Presidente e fondatore di BSP Aldo Braca, Olivia Bacco, External Drug Products Manifacturing & Lilly Asia Manufacturing, il Prefetto di Latina Maurizio Falco, il Questore Michele Spina, l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato e il Direttore Generale di Farmindustria Enrica Giorgetti.

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In Alto