percorsi della memoria

Minturno, un doc di memorie per raccontare l’ultima guerra a ridosso della Linea Gustav

Il sindaco Stefanelli: "L’obiettivo è quello di rendere la gioventù consapevole dei corsi e dei ricorsi della storia"

MINTURNO –  Raccogliere ricordi, testimonianze e racconti di guerra  in un documentario per non disperdere la memoria e  onorare il sacrificio. Il lavoro affidato a Paola Rotasso, e pubblicato su You Tube, è stato voluto dal Comune di Minturno nell’ambito dei Percorsi della Memoria  e racchiude in poco più di un’ora le esperienze vissute da diversi cittadini minturnesi nel corso dell’ultimo conflitto mondiale, a ridosso della Linea Gustav.

«Credo sia indispensabile – sottolinea il Sindaco Stefanelli – far capire ai giovani l’importanza di conoscere la storia anche tramite i racconti degli anziani che hanno vissuto in prima persona e sulla propria pelle la guerra, le bombe, la distruzione della propria casa, l’emigrazione, il lavoro all’estero, la lontananza dalla famiglia, la povertà, la discriminazione e la ricerca di un futuro migliore in un paese straniero. È necessario che le nuove generazioni attualizzino queste tematiche che, purtroppo, persistono tutt’oggi nel panorama geopolitico. L’obiettivo è quello di rendere la gioventù consapevole dei corsi e dei ricorsi della storia, perché gli errori/orrori del passato non sembrino troppo lontani ed obsoleti ma insegnino a non essere ripetuti in futuro».

Il presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro insignì nel 1998 il Comune di Minturno della Medaglia d’Oro al Merito Civile, era il  3 agosto e la motivazione fu: “Durante l’ultimo conflitto mondiale, la città ed il suo contado, situati a ridosso della linea Gustav, furono teatro di durissime battaglie e violenti bombardamenti che provocarono numerose vittime ed ingenti danni. Cittadini, inermi e stremati dalle privazioni, furono passati per le armi dalla rappresaglia dell’esercito tedesco in ritirata. Innumerevoli furono gli esempi di amore alla Patria e di nobile spirito di sacrificio. 1943-1944 Minturno (LT)”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto