ASCOLTA RADIO LUNA ASCOLTA RADIO IMMAGINE ASCOLTA RADIO LATINA  

incendio colposo

Itri, fa la brace e manda a fuoco tre ettari di macchia mediterranea: denunciato

Per domare il rogo sono intervenuti i vigili del fuoco e un mezzo aereo. Le indagini dei carabinieri forestali

ITRI – E’ stato denunciato per incendio colposo il proprietario di un terreno di Itri in località San Giacomo. E’ da questo infatti che si è sviluppato un rogo che ha bruciato una superficie di circa 3 ettari, coperta prevalentemente da macchia mediterranea. È accaduto sabato e le operazioni di spegnimento hanno richiesto l’intervento di un’autobotte, di un Dos dei Vigili del Fuoco e di un elicottero della flotta della Regione Lazio.

Sul posto per ricostruire quanto accaduto ha operato il Nucleo carabinieri forestale di Gaeta che ha svolto le indagini e individuato il presunto responsabile.  La pattuglia, utilizzando il metodo delle evidenze fisiche (M.E.F.) ha ricostruito la dinamica dell’incendio durante le prime fasi di sviluppo e, dalle tracce lasciate dalla combustione nel punto di origine, appurato che il fuoco era partito da un braciere all’interno di una proprietà privata recintata. Il MEF è un sistema d’indagine che permette, sulla base di rilevi tecnici inerenti alla tipologia di soprassuolo boscato bruciato, alle condizioni del vento, all’orografia del terreno e di altre evidenze fisiche (corteccia bruciata, segni sul terreno) di risalire all’origine dell’incendio ed in particolare al punto di innesco, ovverossia dove sarebbe partito l’incendio, oltre alla possibile presenza di ordigni incendiari.

Con le alte temperature registrate negli ultimi giorni torna anche il fenomeno degli incendi, specie di quelli boschivi e la specialità forestale dell’Arma ha implementato e rafforzato il dispositivo di vigilanza e controllo delle aree particolarmente sensibili al fenomeno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

In Alto